31 gennaio 2023

PATTO PER IL LAVORO IN TOSCANA - Avviso pubblico per l’assegnazione di incentivi ai datori di lavoro privati a sostegno dell’occupazione nell’ambito del patto per il lavoro

 

PATTO PER IL LAVORO IN TOSCANA

AVVISO PUBBLICO
PER L’ASSEGNAZIONE DI INCENTIVI AI DATORI DI LAVORO  PRIVATI A SOSTEGNO DELL’OCCUPAZIONE NELL’AMBITO DEL PATTO PER IL LAVORO

 

Obiettivi

Gli Avvisi incentivi si inseriscono nell’ambito del nuovo Patto per l’occupazione con l’obiettivo di rilanciare l’occupazione di soggetti coinvolti nel programma “Garanzia di occupabilità dei lavoratori (GOL)” e di altri soggetti iscritti allo stato di disoccupazione presso un Centro per l’Impiego della Toscana.

 

Beneficiari

Possono beneficiare del contributo i datori di lavoro privati (imprese, enti, associazioni, liberi professionisti e più in generale tutti i datori di lavoro privati ad esclusione delle persone fisiche in qualità di datori di lavoro domestico) con sede legale o operativa destinataria dell’assunzione ubicata sul territorio toscano. In caso di contratto di somministrazione, sono ammessi al contributo i datori di lavoro privati che in qualità di soggetti utilizzatori si avvalgono del servizio di somministrazione.

 

Periodo di validità dell’assunzione ai fini del riconoscimento dell’incentivo.

Sono oggetto di contributo le assunzioni effettuate a partire dal 1° settembre 2022. Le assunzioni dovranno essere effettuate successivamente all’iscrizione allo stato di disoccupazione ai sensi del D.Lgs. 150/2015.

 

Importo contributi

Le tipologie e misure dei contributi per le assunzioni di lavoratori che hanno aderito al programma GOL, iscritti allo stato di disoccupazione ai sensi del D.Lgs. 150/2015 sono le seguenti:

​​​​​​A.  CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO
A.1  - euro 8.000,00 full time;
A.2 - euro 4.000,00 part-time pari almeno al 50% delle ore stabilite dal full time previste dal C.C.N.L. della categoria di riferimento;

B.  CONTRATTO DI LAVORO DI APPRENDISTATO O A TEMPO DETERMINATO
B. 1 - euro 4.000,00 full time (in caso di tempo determinato la durata deve essere maggiore o uguale a 12 mesi proroghe escluse);
B.2 - euro 2.000,00 part-time pari almeno al 50% delle ore stabilite dal full time previste dal C.C.N.L. della categoria di riferimento (in caso di tempo determinato la durata deve essere maggiore o uguale a 12 mesi proroghe escluse);

Tali importi sono incrementati del 5%  in caso di assunzione di lavoratrici.
    
C. SOGGETTI CON DISABILITA’ DI CUI ALL’ART. 8 DELLA L. 68/99, SOGGETTI SITUAZIONE DI SVANTAGGIO(1)
C .1  - euro 10.000,00 in caso di tempo indeterminato full time;
C.2 - euro 5.000,00 in caso di tempo indeterminato part-time pari almeno al 50% delle ore stabilite dal full time previste dal C.C.N.L. della categoria di riferimento;
C.3 - euro 5.000,00 in caso di apprendistato o tempo determinato full-time, con durata maggiore o uguale a 12 mesi proroghe escluse;
C.4 - euro 2.500,00 in caso di apprendistato o tempo determinato part-time, pari almeno al 50% delle ore stabilite dal full time previste dal C.C.N.L. della categoria di riferimento, con durata maggiore o uguale a 12 mesi proroghe escluse;

Tali importi sono incrementati del 5% in caso di assunzione di lavoratrici ad esclusione della tipologia C .1  di tempo indeterminato full time.

Per tutte le tipologie di lavoratori, in caso di trasformazione del rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato, il datore di lavoro potrà richiedere un ulteriore contributo, pari alla differenza tra gli importi previsti tra le due tipologie di contratti. In tal caso il datore di lavoro dovrà presentare una nuova richiesta di contributo. Non è incentivata la trasformazione di un rapporto di lavoro che non varia nella durata, ma solo nell’orario di lavoro da part-time a full-time.

 

Termini e modalità di presentazione della domanda

Gli interessati possono presentare domanda a decorre dal 9 Gennaio 2023. Gli avvisi hanno validità fino all’esaurimento delle risorse disponibili.
La richiesta dovrà essere inviata a mezzo PEC all’indirizzo: arti@postacert.toscana.it e recare ad oggetto: “SETTORE SERVIZI PER IL LAVORO DI _____________ - AVVISO PUBBLICO PER L’ASSEGNAZIONE DI INCENTIVI AI DATORI DI LAVORO  PRIVATI A SOSTEGNO DELL’OCCUPAZIONE NELL’AMBITO DEL PATTO PER IL LAVORO”.

 

Informazioni sull'avviso e contatti

Il presente Avviso è pubblicato sul sito istituzionale dell'Agenzia Regionale Toscana per l'Impiego (ARTI) a far data dalla sua adozione. Il presente Avviso è pubblicato inoltre sul sito istituzionale della Regione Toscana, sul BURT e sul sito istituzionale Giovanisì al link http://www.giovanisi.it.

Per informazioni sui contenuti dell’Avviso inviare mail ai seguenti indirizzi:
- incentivioccupazione@arti.toscana.it
- info@giovanisi.it (o chiamare il numero verde giovanisì 800 098 719)

 

 

  • Settore Servizi per il Lavoro di Arezzo e Siena

Decreto n. 911 del 23-12-2022 - Approvazione dello schema di Avviso pubblico per l'assegnazione di incentivi ai datori di lavoro privati a sostegno dell'occupazione nell'ambito del Patto per il Lavoro

Decreto n. 23 del 16-01-2023  - Avviso pubblico per l’assegnazione di incentivi ai datori di lavoro privati a sostegno dell’occupazione nell’ambito del Patto per il Lavoro approvato con il Decreto dirigenziale n. 911 del 23/12/2022: Parziale chiusura dell’Avviso per la sola Provincia di Arezzo per esaurimento delle risorse disponibili​​​​​​​.

Allegato A - Avviso incentivi
Allegato 1 - Domanda di contributo
Allegato 2 - Dichiarazione sostitutiva requisiti
Allegato 3 - Dichiarazione De Minimis
Allegato 4 - Dichiarazione sicurezza
Allegato 5 - Delega
Allegato 6 - Dichiarazione condizione di svantaggio

 

  • Settore Servizi per il Lavoro di Firenze e Prato

Decreto n. 910 del 23-12-2022 - Approvazione dell’Avviso pubblico per l’assegnazione di incentivi ai datori di lavoro privati a sostegno dell’occupazione nell’ambito del Patto per il Lavoro.

Decreto n. 9 del 12-01-2023  - Avviso pubblico per l’assegnazione di incentivi ai datori di lavoro privati a sostegno dell’occupazione nell’ambito del Patto per il Lavoro approvato con il Decreto dirigenziale n. 910 del 23/12/2022: Parziale Chiusura dell’Avviso per la sola Provincia di Firenze per esaurimento delle risorse disponibili.

Decreto n. 40 del 25-01-2023  - Avviso pubblico per l’assegnazione di incentivi ai datori di lavoro privati a sostegno dell’occupazione nell’ambito del Patto per il Lavoro approvato con il Decreto dirigenziale n. 910 del 23/12/2022: Chiusura totale dell’Avviso per esaurimento delle risorse disponibili.

Allegato A - Avviso incentivi
Allegato 1 - Domanda di contributo
Allegato 2 - Dichiarazione sostitutiva requisiti
Allegato 3 - Dichiarazione De Minimis
Allegato 4 - Dichiarazione sicurezza
Allegato 5 - Delega
Allegato 6 - Dichiarazione condizione di svantaggio

 

  • Settore Servizi per il Lavoro di Grosseto e Livorno

Decreto n. 909 del 23-12-2022 - Approvazione dell’Avviso pubblico per l’assegnazione di incentivi ai datori di lavoro privati a sostegno dell’occupazione nell’ambito del Patto per il Lavoro.

Decreto n. 58 del 31-01-2023  - Avviso pubblico per l’assegnazione di incentivi ai datori di lavoro privati a sostegno dell’occupazione nell’ambito del Patto per il Lavoro approvato con il Decreto dirigenziale n. 909 del 23/12/2022: parziale chiusura dell’Avviso per la sola Provincia di Grosseto per esaurimento delle risorse disponibili.

Allegato A - Avviso incentivi
Allegato 1 - Domanda di contributo
Allegato 2 - Dichiarazione sostitutiva requisiti
Allegato 3 - Dichiarazione De Minimis
Allegato 4 - Dichiarazione sicurezza
Allegato 5 - Delega
Allegato 6 - Dichiarazione condizione di svantaggio

 

  • Settore Servizi per il Lavoro di Lucca e Pistoia

Decreto n. 912 del 23-12-2022 - Approvazione dell’Avviso pubblico per l'assegnazione di incentivi ai datori di lavoro privati a sostegno dell'occupazione nell'ambito del Patto per il Lavoro – Settore Servizi per il Lavoro di Lucca e Pistoia.

Decreto n. 26 del 19-01-2023  - Avviso pubblico per l’assegnazione di incentivi ai datori di lavoro privati a sostegno dell’occupazione nell’ambito del Patto per il Lavoro approvato con il Decreto dirigenziale n. 912 del 23/12/2022. Parziale Chiusura dell’Avviso per la sola Provincia di Pistoia per esaurimento delle risorse disponibili.

Allegato A - Avviso incentivi
Allegato 1 - Domanda di contributo
Allegato 2 - Dichiarazione sostitutiva requisiti
Allegato 3 - Dichiarazione De Minimis
Allegato 4 - Dichiarazione sicurezza
Allegato 5 - Delega
Allegato 6 - Dichiarazione condizione di svantaggio

 

  • Settore Servizi per il Lavoro di Pisa e Massa Carrara

Decreto n. 908 del 23-12-2022 - Approvazione Avviso Pubblico per l’assegnazione di incentivi ai datori di lavoro privati a sostegno dell’occupazione nell’ambito del patto per il lavoro - Settore Servizi per il Lavoro di Pisa e Massa Carrara.

Decreto n. 35 del 20-01-2023  - Avviso Pubblico per l’assegnazione di incentivi ai datori di lavoro privati a sostegno dell’occupazione nell’ambito del patto per il lavoro  approvato con decreto Dirigenziale n. 908 del  23/12/2022 - Parziale Chiusura dell’Avviso per la sola Provincia di Pisa per esaurimento delle risorse disponibili.

Decreto n. 38 del 24/01/2023  - Avviso Pubblico per l’assegnazione di incentivi ai datori di lavoro privati a sostegno dell’occupazione nell’ambito del patto per il lavoro approvato con decreto Dirigenziale n. 908 del 23/12/2022 - Chiusura totale dell’avviso per esaurimento delle risorse disponibili.

Allegato A - Avviso incentivi
Allegato 1 - Domanda di contributo
Allegato 2 - Dichiarazione sostitutiva requisiti
Allegato 3 - Dichiarazione De Minimis
Allegato 4 - Dichiarazione sicurezza
Allegato 5 - Delega
Allegato 6 - Dichiarazione condizione di svantaggio

 

_______________________

 

(1)Invalidi fisici, psichici e sensoriali, gli ex degenti di ospedali psichiatrici, anche giudiziari, i soggetti in trattamento psichiatrico, i tossicodipendenti, gli alcolisti, i minori in età lavorativa in situazioni di difficoltà familiare, le persone detenute o internate negli istituti penitenziari, i condannati e gli internati ammessi alle misure alternative alla detenzione e al lavoro all'esterno, di cui all’art. 4 della legge 381/91) e di persone prese in carico ai servizi sociali o sanitari territoriali di cui alla L.R. n. 41/2005 e alla L.R. n. 40/2005 (ad es. vittime di violenza, persone inserite nei programmi di assistenza e integrazione sociale a favore delle vittime di tratta e grave sfruttamento, etc.)

 

Condividi