03 dicembre 2021

PROGETTO COMMIT - Competenze Migranti in Toscana

Il progetto Commit propone un potenziamento del sistema territoriale per l’inclusione lavorativa,  concentrandosi in particolare sulle attività di coinvolgimento di migranti, richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale attraverso le attività di qualifica dei servizi per l’orientamento al lavoro, e il consolidamento di forme di collaborazione tra attori pubblici, privato sociale e tessuto imprenditoriale, incoraggiando così la loro emancipazione dal sistema di accoglienza e valorizzando la loro presenza come opportunità per l’intero tessuto produttivo locale.

Asse portante del progetto è la valorizzazione delle competenze dei cittadini stranieri in relazione ai bisogni del tessuto produttivo locale valorizzando il contributo di tutti gli attori della filiera del lavoro a cominciare dai Centri Per l’Impiego. Si prevede dunque di rendere più efficace l’attività dei CPI sostenendo la messa in trasparenza delle competenze per questo target di utenza, di consolidare la collaborazione con il sistema dell’accoglienza grazie ad attività di empowerment dedicate, di implementare un modello di governance integrato attraverso il rafforzamento dei servizi di mediazione linguistica e della rete dei punti di accesso per la presa in carico integrata, di coinvolgere il tessuto imprenditoriale locale tramite progetti pilota a livello locale. Per farlo il progetto agisce su un doppio livello: azioni sistemiche sulla rete dei servizi esistenti e sperimentazioni locali di modelli d’azione innovativi.


Azioni previste:
  • Empowerment del sistema dei servizi di orientamento al lavoro

Attivazione di percorsi di potenziamento dei servizi pubblici di orientamento al lavoro. Progettazione di strumenti di supporto per operatori dei CPI e operatori centri di accoglienza per favorire l’inserimento lavorativo dei cittadini di Paesi Terzi;

  • Profilazione, messa in trasparenza e sostegno all'inserimento lavorativo

Sono previste una serie di sperimentazioni per una presa in carico strutturata ed efficace da parte dei servizi di orientamento al lavoro. All’interno dei centri per l’impiego della Toscana sono attivati percorsi di accoglienza, presa in carico, messa in trasparenza e validazione di competenze, accompagnamento e scouting di imprese;

  • Consolidamento modello governance integrato

Prevede azioni volte al consolidamento del sistema di governance sul tema dell'inserimento lavorativo di cittadini di Paesi Terzi, attraverso la costituzione di tavoli territoriali di progettazione, condivisione e messa in rete di esperienze. Rafforzamento dei PUA come punti centrali del sistema integrato e potenziamento del sistema informativo IDOL;

  • Rafforzamento rete pubblico privato per l'inclusione lavorativa

Attivazione di percorsi di analisi di competenze, bisogni del territorio e coinvolgimento delle reti pubblico – privato. Si prevede la realizzazione di percorsi di accompagnamento all'inserimento lavorativo e la produzione di strumenti volti a favorirne l’efficacia.

  • Contrasto lavoro nero

Le attività intervengo nella costruzione di strumenti di informazione, formazione e supporto per favorire la conoscenza del mercato del lavoro e dei diritti da parte dei destinatari, in modo da supportare percorsi di inserimento lavorativo regolari.

Per maggiori informazioni
sul Fami 2014-2020
>>> https://www.interno.gov.it/it/temi/immigrazione-e-asilo/fondi-europei/fondo-asilo-migrazione-e-integrazione-fami

 

Materiali:

5 Pillole video per informare ed orientare i cittadini di Paesi terzi nella conoscenza del mondo del lavoro:

 - Introduzione a : Lavorare in Italia
 - Cercare lavoro in Italia
 - Il colloquio di lavoro
 - Assunzione, diritti, doveri e busta paga
 - L'ambiente di lavoro

Disponibili in:

Italiano    Inglese   Francese  Arabo   Urdu

 

Condividi